Mamma, papà è vero che parlo così?: il linguaggio tra 2 e 3 anni

Cari mamma e papà,  il vostro bambino parla correttamente con frasi nucleari semplici costituite inizialmente da due o tre elementi:

  • “mangia fomaggio”
  • “mamma dammi peppa”

Padroneggia facilmente tutti gli aspetti soprasegmentali del linguaggio come l’intonazione, l’accento e perfino le diverse cadenze regionali. Nelle  frasi compare sempre più spesso l’utilizzo dei verbi, possiamo quindi affermare di essere entrati nella fase sintattica.

In pochi mesi questo piccolo uomo utilizzerà frasi complete e strutturate uguali al modello adulto.bambino 3 anni2

Le frasi incominciano ad arricchirsi di elementi morfologici e di conseguenza aumenta anche il numero di parole per frase: “ la mamma va via”.

Inizialmente il bambino fatica a controllare enunciati più complessi perché è ancora incompleto il controllo della morfologia: non riuscendo ancora ad unire due frasi semplici con l’elemento morfologico adeguato, divide l’enunciato complesso in frasi più semplici, facendo una pausa tra una frase e l’altra.

  • “lavo i piatti” …. “sono sozzoli” à “lavo i piatti PERCHE’ sono sporchi”.

Il bambino, tra i 28 e i 33 mesi (2,5 anni) comincia ad utilizzare frasi più complesse come le coordinate:

  • “ la bimba mangia poi fa la nanna”;

lo sviluppo del linguaggio continua fino ad arrivare ai 36 mesi (3 anni) in cui padroneggia e consolida l’utilizzo di strutture complesse e tutte le regole della morfosintassi vengono generalizzate cioè utilizzate sempre correttamente.

Proprio per questi motivi noteremo il fenomeno dell’ipercorrettismo che si presenta come un processo di costruzione attiva del linguaggio e delle sue regole, ad esempio ci potrebbe capitare di sentire una frase di questo tipo: “ieri ho leggiuto un libro”.

Ciò che rimane alterato al compimento dei 3 anni è l’acquisizione di alcuni fonemi, cioè i suoni della lingua, come “gn”, “sc” oppure “r” che possono comparire  verso i 4 anni, età in cui generalmente il bambino parla come mamma e papà.

 

Sono sempre curiosa di conoscere la vostra esperienza per cui non esitate a rispondere.

Giulia Logopedista

Vieni a visitare la mia pagina facebook, clicca qui.